Recensione Libro: Fare Blogging

Conosci il metodo giusto per fare blogging? Ne sei sicuro al 100% che sia quello più corretto?

Fare Blogging è un libro di Riccardo Esposito dove vengono racchiusi moltissimi consigli dedicati ai principianti e non, che vogliono intraprendere l’attività da blogger.

Chi è Riccardo Esposito?

Riccardo è un noto blogger e web writer dal 2008, ha iniziato a lavorare come freelance nel 2012 avventurandosi in una nuova scelta di vita. Il suo blog principale è My Social Web, dove ogni giorno o quasi, cerca di offrire contenuti correlati all’argomento del libro da lui scritto.

Cosa troveremo in questo libro?

Fare BloggingIn Fare Blogging si partirà dalle basi, ovvero verrà spiegato cosa è il blogging per iniziare, per poi spiegare come stilare un piano editoriale adeguato al raggiungimento dei nostri obiettivi.

Dopo non molto ci ritroveremo a dover affrontare il succo dell’attività da blogger, ovvero ricercare un proprio target a cui riferirci, la creazione dei contenuti e il come strutturarli adeguatamente.

Più nel dettaglio, in merito ai contenuti, si parlerà dei post, ovvero la stesura di un articolo, dalla scrittura di un titolo adeguato, alla leggibilità dello stesso articolo, fino ad arrivare alla fidelizzazione con i nostri lettori, e come gestirli.

Il tutto è stato scritto dopo molti anni di esperienza con il contributo di altrettante note figure del settore web. Come detto inizialmente è un libro consigliato sia per chi inizia, che per chi come me, vuole aggiornarsi e/o migliorarsi in questo campo.

Disponibile su Amazon sia in versione cartacea che digitale (ebook) [Fare Blogging].

Decisioni da prendere nella vita per poter andare avanti

Ci sono momenti della vita in cui bisogna prendere delle decisioni.

Decisioni che potrebbero cambiare drasticamente la propria vita. Decisioni non sempre prese solo da sé, ma anche da più parti. Decisioni a volte adottate per proteggere qualcuno o per far star meglio qualcuno.

Bisogna fare una selezione per poter andare avanti nella propria vita, magari prima andava bene, e poi non più. Tutta la vita è basata su selezioni, su scelte da intraprendere. Farà male, ma bisogna prenderle.

La selezione consiste nello scegliere un gruppo di persone positive da portare attorno a sé, come già trattato nell’articolo dei 13 punti sul pensiero positivo, bisogna “selezionare” per star bene con sé stessi e con gli altri successivamente, allontanando le persone con influenze negative e/o con un pessimo carattere.

Decisioni da prendere

A volte a ferirci potrebbero essere le persone a noi più vicine, le persone da cui meno ce lo saremo aspettati, o da cui ancora meno ce lo aspetteremo. A volte chi ci ferisce invece è chi dice di amarci, di averci amato, mostrando un doppio volto al mondo, per ottenere ciò che ritiene meglio per sé, colpendo alle spalle quando meno ce lo si aspetta, e quando non si è più utili per i propri scopi, o quando si sente una minaccia da eliminare.

Vengono dette cose, vengono fatte cose, vengono nascoste cose. Il tutto prima o poi verrà a galla, ma quando avverrà sarà troppo tardi per alcuni, se non per tutti, chi c’era prima potrebbe non esserci poi, a causa di una ferita troppo profonda da risanare, una ferita colma di dolore, una fetta di anima ormai andata via, che non tornerà più indietro.

Bisogna stare attenti a chi si frequenta, non vi fidate mai ciecamente di nessuno, colui/colei che più ci farà del male, è colui/colei dal quale meno ce lo aspetteremo, proprio perché può agire tranquillamente, senza farsi problemi, approfittando della nostra fiducia, manipolandoci molto facilmente. Bisogna aprire gli occhi da tutti e da tutto.

Passato, presente e futuro sono solo una rappresentazione terrena di un disegno più grande, la storia è già stata scritta, il passato si conosce, il presente si sta vivendo, il nostro futuro invece può ancora essere scelto. Non sprecate il vostro tempo.

Crossroads - Bivio

Ma come bisogna fare delle scelte giuste?
Non vi è una risposta a ciò, dipende da quello che ci sentiamo dentro, se abbiamo o meno voglia di prenderci delle responsabilità, se abbiamo il coraggio di effettuare certe scelte (c’è chi affronta delle scelte non volute, per paura di sbagliare, o di affrontare la verità, o per soffrire meno).
Solo la nostra vita, associata alle nostre esperienze può darci realmente una mano ad effettuare queste scelte. Guardiamo com’è stato il nostro passato, chiediamoci se ha un senso, se c’era qualcosa di sbagliato su cui vi è ancora possibilità di rimediare, prendiamo in mano il coraggio, buttiamoci su scelte diverse, che per quanto possano fare paura, pensiamo che siano realmente le più giuste, per non pentirci nel futuro.

Chiudiamo ora gli occhi, immaginiamo come stiamo ora, poi concentriamoci, e cerchiamo di vedere nel passato, vediamolo come spettatori esterni, come se fosse un film, tutto rimane dentro la nostra mente, tutto! Quello vissuto da noi, e quello vissuto in nostre vite precedenti, tutto è collegato, tutto è visibile. Potrebbe fare del male, ma se cerchiamo delle risposte sono lì. Cerchiamole con attenzione, incamminiamoci nel labirinto della nostra mente. Non preoccupiamoci troppo di doverci perdere, anche se questo è un grosso rischio se si addentra troppo nel profondo, cercando risposta a domande dolorose. La nostra mente è talmente paurosa e potente da farci del male da soli.

Se proprio non troviamo subito una risposta, del quale siamo sicuri di conoscere già questa risposta, forse è perché non vogliamo, perché abbiamo paura di trovarla, perché potrebbe far del male a delle persone, o ancora peggio a noi stessi. Ma la risposta che stiamo cercando è lì, è vicino a noi. La vera risposta a quella domanda del quale hanno provato a sviarci è più vicina di quanto si crede, e conoscerla fa più male di quanto si pensi. Forse speriamo che non sia vera la risposta, ma è lì, che ci attende nascosta dietro un volto, o più di uno. Un volto da cui non ci saremo aspettati di avere quella risposta. Un volto che sembra ci faccia stare bene, ma un volto che ci fa malissimo, che allontana le persone a noi care, perché creano intralcio.

Tutti fanno degli errori, ma alcuni di essi non possono essere perdonati, il perdono non è per tutti. Alcuni errori possono essere calpestati, si può far finta di nulla, ma mai saranno perdonati per sempre. La risposta che cerchiamo è molto vicina. E quando la scopriremo alcune persone saranno già perse, e altre lo saranno, o forse no. Solo il futuro che non scriviamo noi lo sa. Ma possiamo sempre provare a manipolarlo, a creare delle scorciatoie, ma non proviamo ad imbrogliarlo.

In genere per scrivere certi articoli, in cui ci metto un minimo di sentimento devo utilizzare una porzione di Bourbon Jim Beam. Questa volta, che calpestare quel dolore, per poterlo portare fuori, per renderlo pubblico, per farmi forse del male, o forse per eliminare del male dentro di me, una non è bastata, due non sono bastate, tre o forse più, ma sempre meno letali della verità lo sono state. Vivi la tua vita, fai le tue scelte, ma evita di soffrire. A presto, ciao.

Come scovare una persona Mentirosa attorno a noi

Una persona mentirosa, come la intendo io, è una persona che prima di tutto mente a sé stessa.

Mentendo a sé stessi in continuazione si andrà poi a pensare, o meglio credere che le menzogne pensate, ragionate, siano delle verità, quando realmente non lo sono. Aaaah, i doveri di una persona mentirosa.

Dall’Accademia della Crusca, la definizione di mentirosa, in italiano mentitrice, bugiarda, è “Colei che mente”.

Esistono vari atteggiamenti, che portano a far riconoscere una persona mentirosa. I comportamenti generalmente sono sempre gli stessi, e face-to-face è molto facile riconoscere quando una persona ci sta mentendo, perché anche quando si mente a sé stessi, le modalità di comportamento sono (quasi) sempre le medesime.

Natura Mentirosa

Questo non è l’articolo in cui spiegherò come riconoscere queste persone, però esistono moltissime tecniche, l’argomento più vasto che le racchiude tutte è la PNL (Programmazione Neuro Linguistica), argomento che sto studiando da qualche anno, in maniera più o meno approfondita, e dove nel 90% e più dei casi con me funziona.

A volte non c’è nemmeno bisogno di usare delle tecniche o magia nera per scoprire chi mente, ma potrebbe solo bastar seguire ciò che ci dice il nostro corpo, la nostra mente, i nostri sensi segreti e nascosti. Le nostre sensazioni hanno sempre ragione (per lo meno nel mio caso, quando sento qualche sensazione, poi è così, riscopro SEMPRE che avevo ragione).

Una persona mentirosa, come anticipato riesce ad influenzare sé stessa, ma anche gli altri che le stanno attorno. Cerca di comportarsi in maniera da far credere di essere lei la vittima, quando lei è l’esca, che attira le vittime, che poi le stanno attorno.

Una volta riconosciuto che una persona è mentirosa, si può decidere se allontanarla o meno per il proprio bene, cosa altamente consigliata, perché una persona che mente, continuerà a mentire sempre. E prima o poi ci farà del male psicologico, che è sempre più forte di qualsiasi male fisico.

È meglio allontanare questa persona in maniera rapida, o se proprio non si riesce, provare a farlo in maniera graduale, senza però ripensarci troppo, se no poi si ritornerà indietro, creando molto problemi nel distacco, non riuscendoci. Si può anche provare a parlare con una persona di fiducia, per farsi aiutare nel “procedimento purificatoio”.

Qualche lettura consigliata in merito la PNL:

Questioni di priorità di un individuo verso se stesso

Ogni individuo fa le proprie scelte di vita, e ognuno assegna le proprie priorità su di essa.

Ciò che identifico in Italia, e sopratutto nei luoghi più verso le Isole e il Sud, è che le priorità sono sempre le medesime.
Studiare (se non si abbandona anche prima del diploma), trovare un lavoro fisso, in seguito farsi un mutuo per una macchina, un mutuo per una casa, trovare compagno/a, e farsi un altro mutuo per il matrimonio pensando al futuro, (sempre se i mutui vengono concessi poi).

Freedom Love The Sun - Priorità e Libertà!

Si ma quale futuro? Un futuro di schiavitù moderna?
Si, perché molti connazionali hanno paura di guardare oltre, paura di cambiare, paura di inseguire i propri sogni (sempre se ve ne sono rimasti nei cassetti), paura di rischiare a vivere una vita migliore. Una vita fatta di “libertà“, dove è possibile fare ciò che si vuole, e dove si vuole, semplicemente, dove è possibile dire la parola “vivere“, e facendolo raggiungendo i propri successi.

Ma come detto prima, ognuno ha le sue priorità. C’è chi con “libertà” intende una libertà economica, appunto legata al posto di lavoro fisso, un posto fisso nel 2016? In Italia? Nel mondo?

Freedom Orange Sky Sun - Priorità e Libertà!

Solo in Italia credo esistano ancora questi “posti fissi“, che sono pure farlocchi. Si, lo sono! Perché i nuovi indeterminati non sono più quelli di una volta, sono stati creati perché siamo un popolo di abitudinari non disposti al cambiamento, e quindi sbam, facciamo dei “nuovi indeterminati”.

Il mondo cambia, e bisogna adattarsi ad esso, le nuove generazioni (potrei dire dagli anni 70/80 in poi) hanno la possibilità di adattarsi ad un mondo migliore. Un mondo creato dove è possibile compiere il proprio lavoro ovunque nel mondo (sempre se ciò che desiderate fare lo permetta, ma potrete rimanere stupiti di ciò che è “permesso”).

Invece ciò che si nota sono continue lamentele del “non trovo lavoro“, oppure “non c’è nulla qua“. Se non c’è si cerca (non stando seduti in un divano aspettando miracoli per aver mandato un centinaio di curriculum vitae a raffica, tutti uguali). Se non si trova lo si crea. Su accendete un pò il cervello, oliatelo, e fate muovere gli ingranaggi di esso. Pensate, ragionate, e inventate, riscoprite voi stessi.

Aprite gli occhi, c’è un mondo la fuori, un mondo che non attende altro di essere scoperto. Diventate curiosi!

Freelance e Stacanovismo

Freelance e stacanovismo, sono un bene o un male?

È solo un mio pensiero, o molti freelance, tra cui me stesso, sono stacanovisti?  Freelance e stacanovismo coincidono?

In genere un freelance fa il lavoro che ama, o per lo meno, così si spera. E questo amore porta il povero freelance a non avere più un orario di lavoro (impara a gestire meglio il tuo orario di lavoro), e quindi lavorare anche quando non sta effettivamente lavorando.

Freelance e Stacanovismo

Il top dei liberi professionisti stacanovisti (evviva le rime), sono quelli che lavorano online, essi hanno bisogno solo di un dispositivo (in genere un computer) e una connessione ad internet (più veloce è, e meglio è, così si evita di scandire il calendario a ritmo di musica metal).

Non esistono più giorni liberi, i sabati e le domeniche ormai sono diventati giorni lavorativi, e poi le ferie. Si, cosa sono le ferie, se non un momento visibile così lontano, ma così bello quando si raggiunge.
Più si lavora, e più si ha il bisogno di lavorare, ormai il lavoro è diventata una cosa vitale, una parte di noi, o forse noi, una parte di lui.

Ma non tutti i freelance sono così, ma quelli che lo sono stanno bene, si sentono bene con se stessi, e se non si sentono bene è perché sono stressati dalla routine, ma il freelance non può avere sempre la solita routine. Quelli che sono felici invece, loro sono i sognatori. Sognano di poter lavorare tranquillamente sulle rive di una spiaggia, sorseggiando il loro cocktail preferito, con quell’ebbrezza leggiadra del vento tropicale che ci rilassa. Oppure sognano di fare il loro lavoro in giro per il mondo, si, perché loro possono, loro non hanno limiti precisi, o se ci sono, si possono superare o scavalcare. Alcuni limiti potrebbero essere la cultura diversa del Paese dove si va, una lingua diversa, un fuso orario diverso (e si va di jetlag), una vita diversa!

Se sei un freelance quindi, impara a sognare. Se già sogni, impara a realizzare i tuoi sogni, e a costruire il tuo futuro. La vita è unica, ed è tua, non procrastinare, non rinunciare ai tuoi sogni, potresti pentirtene quando sarà ormai troppo tardi.

Impara come vivere felice lavorando 10 volte meno!

© 2011 – 2018 DERIU
Deriu WebSite by Deriu Gianmario.
All rights reserved.

Gianmario Deriu
P.IVA IT11319280019