Cosa stimola la concentrazione

Ultima versione del: 31-08-2019

In molti cercano come aumentare la concentrazione, come riuscire a concentrarsi, come stare attenti.

Queste ricerche vengono fatte da chiunque. Per ambito personale, lavorativo, scolastico.

I modi che si trovano sono svariati, ma i principali sono “luoghi“, alimenti, musica.

È come per dire di attivare varie aree sensoriali della nostra mente. Area visiva, area del gustativa/olfattiva/del tatto. Infine area uditiva.

place, food, music.

Noi tratteremo per ora solo uno di questi 3 elementi. La musica.

Brevemente, esistono delle onde sonore, che tramite vibrazioni interne ci possono far cambiare umore.

Le vibrazioni avvengono per via di varie frequenze percepite che fanno vibrare l’acqua di cui il nostro corpo in gran parte è composto.

Esistono moltissimi studi provati, dove si parla di queste frequenze.

Ultimamente (da qualche settimana) sto provando un ottimo servizio, che aiuta proprio a raggiungere degli obiettivi con dei suoni riprodotti.

Il servizio si chiama Brain.fm (non guadagno nulla da esso, ma mi piace condividere risorse preziose).

Vi è la possibilità di fare 5 “esperimenti” (prove) gratuiti, prima di decidere se acquistare successivamente un abbonamento mensile o annuale.

Nel caso acquistasse il pacchetto sotto abbonamento, vi ritroverete sbloccati un’infinità di file audio.

Gli audio sono suddivisi in 3 macrocategorie. Focus, Relax e Sleep. Dentro di esse troveremo (sopratutto dall’app mobile, fatta meglio) altre sottocategorie più dettagliate.

Ogni audio è studiato in modo da aiutarci a raggiungere un determinato obiettivo nell’arco di un tempo prefissato deciso da noi.

Ad esempio se decidiamo di doverci concentrare, selezioniamo Focus e successivamente un tempo che varia da 30 minuti, un’ora, due ore o in loop infinito.

Se scegliamo Sleep, per dormire, possiamo decidere una tempistica di 6, 7 o 8 ore. In maniera che ci accompagni per tutta la nottata.

Volete solo rilassarvi o meditare? Bene, andiamo su Relax e si parte. Io personalmente uso la funzione Relax per varie cose.

Meditation per meditare brevemente o isolare il cervello da pensieri esterni. Quick Relax per staccare per un breve periodo dal computer e dallo stress del mondo esterno.

Ancora meglio un mix delle due mentre voglio concentrarmi maggiormente sulla lettura di un buon libro e magari fuori c’è troppo casino.

Gli autori dell’applicativo vi forniranno vari consigli, uno dei più utilizzati è quello di usare delle cuffie (consiglio isolanti dai rumori esterni), in modo da concentrarvi al massimo e apprendere di più e meglio.

Infatti è presente la sezione Learn, che ci aiuterà a capire meglio varie funzionalità e ci darà consigli preziosissimi.

Nella speranza di essere stato d’aiuto anche a pochi, preparerò ulteriore materiale attinente alla concentrazione e al rilassamento di copro e mente.

© 2011 – 2019 DERIU
Deriu WebSite by Deriu Gianmario.
All rights reserved.

Gianmario Deriu
P.IVA IT11319280019